Blogtour: Ferion – Cuore vs Acciaio di Francesco Maneli – Introduzione illustrata

Prima Tappa – 25 Aprile – Introduzione illustrata

Bentornati su The Room Tales, dopo aver vissuto appieno Tempo di Libri a Milano assieme a La Stamberga D’Inchiostro e dopo aver conosciuto moltissime persone ci ritroviamo qui per dare il via al nuovo Blogtour su “Ferion – Cuore vs Acciaio“, scritto da Francesco Maneli e pubblicato da Cavinato Editore International.

Ma bando ai convenevoli e iniziamo a parlare di questo interessante romanzo fantasy.

Dettagli:

Titolo: Ferion: Cuore Vs Acciaio

Autore: Francesco Maneli
Editore: Cavinato Editore International
Genere: Fantasy
Pagine: 461
ISBN: 978-8869822827
Prezzo: Cartaceo € 17,00 / Ebook € 5,99


Acquistalo subito: Ferion: Cuore Vs Acciaio

Trama

Questa storia ha inizio in una terra di nome Tabacra, un luogo sconfinato pieno di guerrieri formidabili, popolato da nani, elfi, giganti e demoni. 
In questo mondo però solo agli uomini era stato concesso un potere unico, in grado di sbaragliare ogni altra forza, l’abisso del cuore.
Tutto ha inizio quando la notte aveva già avvolto il mondo e sembrava non lasciar spazio più a nulla. In questo tempo e luogo sconosciuto il grande drago Angarus, signore del cielo e della terra di Tabraca, si trovò a fronteggiare una situazione inaspettata: un bambino.
Tutto inizia con il suo ritrovamento e con la scarsa dimestichezza di un drago nel crescerlo. 
Un bambino dal passato avvolto nelle tenebre, dense e misteriose, come lo era quella notte. 
Spesso il destino nasconde dietro un semplice incontro o un bambino, una storia molto più lunga e complessa, fatta di cuori e di vite che si legano, di battaglie e di una magia che descrive chi sei.
Una magia che ti aiuta a capire che gli errori sono la chiave per riscattare la propria vita e cambiare il proprio destino. 
Tutti hanno un passato, tutti commettono errori, ma solo pochi sono in grado di superarli e renderli magia, trasformarli in fiamme che alimentano un cuore e quel bambino per quanto piccolo aveva lo stesso destino che accomuna tutti gli uomini, quello di sbagliare. 
Il suo errore però gli costerà caro, gli ruberà il braccio, il quale sarà avvolto dalle tenebre, le quali tenteranno di rubare anche il suo cuore.
Ferion crescerà aiutato da Angarus e un mago guerriero, che nonostante sia un donnaiolo riuscirà a fargli trovare quel calore che solo una famiglia può donarti. 
Così tra la vita, un drago e un mago, Ferion diventerà grande fino a che non si troverà a fronteggiare il più grande errore che avesse mai commesso fino a quel momento. 
Questo cambierà il suo destino, portandolo lontano da quelle persone che erano diventate la sua casa. Lontano per contrastare quell’oscurità che aveva dentro e che restava visibile a tutti come un peccato sul suo braccio, ormai diventato quello di un demone.
Ferion affronterà mostri e demoni, si allenerà con tre maestri alquanto sadici ma fortissimi: un nano, un mezzo elfo e un guerriero rinnegato. Capirà che tutti portano una colpa sul proprio cuore e insieme a loro ed Arila una ragazza dal passato difficile, riuscirà a diventare più forte e a crescere; così forte che il destino della sua vecchia città e delle persone che ama sarà nelle sue mani.

Illustrazione

Passiamo ora alla parte che riguarda l’illustrazione!
Leggendo il romanzo devo dire che l’ho trovato molto descrittivo, simile allo stile di Tolkien, che descriveva ogni particolare presente nelle sue storie. 
Le parti che più mi hanno colpito durante la narrazione sono state quelle riguardanti il grande drago Angarus, il re dei Draghi, il più saggio e antico fra loro.
Il Grande Drago veniva descritto sempre enorme, imponente e fiero, con la pelle grigia e artigli enormi.
Il processo di creazione per le illustrazioni di questo personaggio non è stato semplice, devo ammetterlo, sebbene non sia il primo drago che ho disegnato.
La prima fase è stata sicuramente la più difficile: capire che volto avrebbe avuto il drago.
Inizialmente ho tentato di dargli un volto calmo e rassicurante, quello che un re dovrebbe avere e che dovrebbe mostrare ai suoi sudditi.

Purtroppo in questo caso non mi sembrava un approccio giusto per provare a “costruire” l’immagine di Angarus, quindi ho tentato di donargli un aspetto più aggressivo.

Dall’altra parte un atteggiamento troppo aggressivo non è prerogativa di un re saggio, bensì di un dittatore e di certo Angarus non poteva essere rispecchiato da questo nuovo tentativo.

Infine ho trovato una via di mezzo fra i due tentativi, creando un drago che potesse mostrare la sua forza, mantenendo un atteggiamento regale.

Questa versione è proprio quella più adatta a mio parere, infatti l’ho scelta come definitiva.
Diciamo che quando ho letto di Angarus l’ho subito trovato un personaggio molto interessante, non solo per la sua potenza, ma anche per i suoi modi e le sue azioni.

Se guardando queste illustrazioni vi è venuta voglia di acquistare il libro, lo trovate di seguito! 

Acquistalo subito: Ferion: Cuore Vs Acciaio

Ora vi lascio e vi invito a seguire tutte le altre tappe del blogtour che scaveranno sempre più a fondo nel cuore di questo romanzo.

 

 

 

Di seguito trovate il calendario completo del Blogtour! 
Ma ricordate, per commissioni e richieste non esitate a contattarmi! 

 

Lascia un commento