Review Party: La forza imprevedibile delle parole – Clara Sànchez

Bentornati! Ancora una volta sono qui per parlarvi di libri,  in occasione del blogtour\review party dedicato al libro di Clara Sánchez, “La forza imprevedibile delle parolepubblicato in Italia da Garzanti.

Dettagli:

Titolo: La forza imprevedibile delle parole

Autore: Clara Sánchez

Titolo originale: Piedras Preciosas

Editore: Garzanti

Collana: Narratori Moderni

Pagine: 140

Uscita: 6 Novembre 2017

ISBN: 9788811675396

Prezzo: € 17,60

Trama:

All’improvviso il silenzio della casa sembra avvolgere ogni cosa. Natalia ha appena accompagnato le figlie all’aeroporto e non le resta che aspettare il ritorno del marito dal lavoro. Non è questa la vita che aveva immaginato. Non era così che si vedeva dopo i quarant’anni. Per questo quando le arriva l’invito a un aperitivo nell’elegante casa di un’amica decide di accettare. Ma quello che doveva essere un tranquillo pomeriggio di chiacchiere diventa qualcosa di più. Perché quella sera Natalia incontra l’affascinante Raúl Montenegro. L’ombroso avventuriero la conquista con i suoi racconti e, accanto a lui, Natalia ritrova una voglia di vivere che credeva perduta. Perché a volte le parole hanno un potere inaspettato e la loro forza può essere imprevedibile. Dal giorno seguente, però, Natalia comincia a ricevere strani biglietti, che la riempiono di dubbi. Non riesce a spiegarsi questo comportamento di Raúl: nulla durante il loro primo incontro le aveva lasciato presagire di non potersi fidare di lui. Finché l’uomo le propone un incontro al quale poi non si presenta. Al suo posto c’è uno sconosciuto, che le rivela che Raúl è fuori città. Natalia non riesce a credergli: capisce che l’incontro di quella sera forse non è stato casuale; capisce che qualcosa le viene nascosto. Ma non può immaginare che quel qualcosa sia il centro di un fitto intrico di inganni e di bugie. E Natalia si scopre suo malgrado pedina di una partita che può vincere solo trovando dentro di sé tutta la forza di cui è capace.

Acquistalo subito: La forza imprevedibile delle parole

Recensione:

Inizio subito la mia recensione premettendo che non sono un gran recensore di libri, ogni tanto lo faccio perchè mi piace dire la mia, donando un parere onesto su ciò che ho letto. Io sono un Illustratore , un grafico e un fotografo e non mi piace soffermarmi a raccontare ciò che faccio nei minimi dettagli, preferisco che siano le immagini a parlare e a raccontarsi da sole, e questo è esattamente quello che farò anche oggi.
In breve non aspettatevi una recensione con tanto di voto e parere personale, no, io vi parlerò di questo libro raccontandovi ciò che ho percepito e ciò che mi ha trasmesso.

Premetto dicendo che non ho mai letto nulla della Sanchez e iniziare dal suo primissimo libro credo sia il modo giusto di approcciarsi all’autore. Ebbene si, a differenza di ciò che alcuni possono pensare questo è stato il suo primo libro, pubblicato nel lontano 1989 e arrivato tardi in Italia.
Come ho già detto non ho letto altri libri dell’autrice, ma Garzanti si è impegnato a portarci alcune delle sue opere dal 2011 a questa parte, quindi per avere un metro di paragone con questo libro ho letto in giro qualche recensione di libri come “le cose che sai di me” e mi sono confrontato con chi li ha già letti per avere qualche spunto in più.

Innanzitutto devo dire che questo è stato sicuramente un signor esordio ai suoi tempi, soprattutto se pensiamo al fatto che pubblicare un libro che tratta queste tematiche nel 1989 non è cosa da poco.

La storia narrata dalla Sanchez ha come protagonista Natalia, una donna che si sente estremamente frustrata nel vestire i suoi pani, insoddisfatta del suo matrimonio, stressata dai figli, piena di rimpianti su come sarebbe potuta essere la sua vita. Per questo quando incontra Raul, un avventuroso poeta si sente scossa dal torpore della sua vita quotidiana, quasi ridestata da un sonno profondo che scatena in lei nuove emozioni e sensazioni, al contrario di suo marito che è sempre impegnato nel suo lavoro, incurante dei suoi bisogni.

Questo è più o meno il nucleo di questo libro e racchiude al suo interno il seme dal quale è germogliato un complesso intreccio di vite, che formando un’unica grande storia.
Infatti Raul con le sue storie e le sue avventure porta una brezza di freschezza e di vitalità nella vita di una donna che non si sente più a suo agio nei suoi panni e, credo, è proprio qui che si trova l’essenza dell’autrice, nell’inadeguatezza di questa situazione.

In questo romanzo (e negli altri di cui ho sentito parlare) la Sanchez sembra quasi muovere una critica alla nostra società moderna, la quale risulta spesso scomoda e opprimente nei confronti di chi ha aspirazioni più grandi di quelle che ha realizzato nella sua vita, proprio come nel caso di Natalia, che vorrebbe essere libera di scoprire il mondo a suo modo, toccandolo, annusandolo e sentendolo al massimo delle sue possibilità senza dover fare i conti con le catene di un matrimonio fallimentare.
La nostra società in effetti ci impone dei limiti invalicabili solo a parole, creandoci addosso gabbie fatte di rimpianti e sensi di colpa, desideri e doveri. Questo è proprio il motivo per cui nella mia illustrazione ho deciso di disegnare la protagonista prigioniera dietro a sbarre fatte di parole. Anche i racconti di Raul, in fondo, non fanno altro che farla sentire ancora più prigioniera di prima, incatenata ad un corpo che non può volare via assieme alla sua fantasia. Ovviamente c’è anche del marcio dietro la figura del “perfetto” Raul, ma non sono qui per farvi spoiler!

Questa matassa aggrovigliata di sensazioni e parole sono il cuore pulsante di questo romanzo e lo hanno reso interessante e coinvolgente dalla prima all’ultima pagina. Certo in qualche circostanza la narrazione ha avuto i suoi alti e bassi, ma bisogna sempre ricordare che questo è stato il primo libro dell’autrice e sicuramente stava ancora maturando il suo stile.

Mi piacerebbe poter dire “Ancora una volta l’autrice ci ha rapiti con la sua prosa” ma non posso farlo dato che per me è il primo assaggio di ciò che ha scritto, però sono certo che non avrà deluso i suoi fan più sfegatati, anzi il misterioso e truffaldino Raul avrà certamente stregato anche loro!

Buona lettura!

Non perdetevi le altre recensioni e le altre tappe del blogtour!

ALT! Le sorprese non finiscono qui, tre libri stanno cercando casa.
Ecco le regole da seguire!

Obbligatorie:
– Mettere “mi piace” alla pagina facebook di Garzanti 
– Diventare lettori fissi dei blog partecipanti
– Seguire @carlo.salvato su Instagram
– Commentare tutte le tappe del blogtour

Facoltative:
– Commentare tutte le recensioni del review party
– Condividere le tappe

Il giveaway inizia il 09/11 finisce il 17/11

a Rafflecopter giveaway
 

E non dimenticate di leggere e commentare tutte le recensioni!

– Book’s Angels: http://booksangels.blogspot.it/
– Bookspedia: http://bookespedia.blogspot.it/
– Chiara in Bookland: http://chiarainbookland.blogspot.it/
– La stamberga d’Inchiostro: http://stambergadinchiostro.altervista.org/
– The Room Tales:
http://theroomtales.altervista.org/ 

 

Lascia un commento
  • Patrizia Gangi

    Anche io non ho ancora letto nulla di suo…anche se in questi giorni ho acquistato i suoi precedenti romanzi per mettermi in pari…ma questa trama mi ha subito affascinata e non vedo l’ora di leggerlo!!
    mail_patty_1986@hotmail.it
    link di condivisione:https://www.facebook.com/patrizia.gangi/posts/10215436880060642

  • alessandra

    Questa recensione mi è piaciuta un sacco, soprattuto il punto in cui dici che la società di oggi risulta opprimente per chi ha aspirazioni più grandi di quelle che ha realizzato nella propria vita e mi piace anche molto come hai descritto il personaggio